Lettera agli insegnanti

In gita verso il futuro
Lettera alle insegnanti e agli insegnanti

SCARICA LA scheda adesioni scuole

SCARICA IL programma scuole bbook 2019 – aggiornamento

Care insegnanti, cari insegnanti,

anche quest’anno ci incontreremo alla Città dei Ragazzi per il “B-Book Festival. Un mondo di arte e letteratura per bambini e ragazzi”.
Siamo arrivati alla 5a edizione e ci sentiamo di dire che è una bella conquista collettiva, un motivo di bellezza e di poesia per la nostra città, che ci auguriamo possa crescere sempre di più.
Quest’anno il tema del festival sono le città, raccontate nelle loro sue tante sfumature.
Le città dei libri e dei bambini, per iniziare: le città dove i bambini leggono, dove hanno spazi per giocare, per pensare, per crescere e far fiorire le domande giuste.
Ma anche le città invisibili e quelle capovolte. È una delle grandi capacità dei bambini, capovolgere il punto di vista, rovesciare il mondo. Ed è uno dei tanti possibili stili che la narrativa per ragazzi spesso offre: regalare un nuovo sguardo, agli adulti più che ai bambini.
Le città sono anche luogo di arrivo e di partenza, hanno sempre a che vedere con i viaggi e le migrazioni. Uomini e donne hanno sempre avuto curiosità per l’altrove.
Vorremmo che ci fosse una riflessione sul rapporto tra le città e gli alberi, tra i palazzi e la natura, un equilibrio fragile, ma che può e deve essere raggiunto, deve diventare simbiosi, per migliorare la vita di chi vive nelle città.
Infine, le città sono culla naturale di storie e di avventure, fonte e ispirazione per tanti nuovi libri, che devono essere ancora scritti (e letti!).

Prendendo spunto da un racconto di Gianluca Caporaso illustrato da Sergio Olivotti, che saranno due dei tanti ospiti del festival, vorremmo incoraggiarvi a scrivere, insieme ai bambini e alle bambine delle vostre classi, un racconto sulla vostra città o sul vostro paese o, in alternativa, un breve pensiero o uno slogan sul tema, da poter poi condividere con tutta la comunità del festival.
Un racconto, una frase, un pensiero a metà tra realtà e immaginazione, sul passato, sul presente, ma soprattutto sul futuro dei luoghi che abitate.
Per questo abbiamo pensato di nominare l’iniziativa “In gita verso il futuro”.

I contributi (scritti a mano o digitati sul Pc) potranno essere inviati per e-mail a staffbbook@gmail.com, così da inserirli sul sito di “B-Book” ed essere affissi nei luoghi del festival, ovvero negli spazi del Chiostro di San Domenico o nella Città dei Ragazzi di Cosenza.
Oppure potrete consegnarli a mano, quando parteciperete agli incontri.

Non vediamo l’ora di incontrarvi!
Per rendere questo appuntamento primaverile ancora più ricco di significati e per fare in modo che “B-Book” sia una grande e incredibile storia per chi, come voi, non smette mai di sentirsi cittadini del mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...