Libri 2019

ALESSANDRA AUDITORE e FRANCESCA BOTTONE

17477   17476   17475

Una giornata in musica. Capricci e coccole.

Una giornata in musica. Puliti puliti!

Una giornata in musica. In cucina.

Edizioni Curci, 2017

Con questi libri puoi affrontare i momenti critici della giornata e creare occasioni di gioco e benessere con il tuo bambino grazie al potere comunicativo della musica. Al suo interno trovi brani da ascoltare e da cantare, e una pratica scheda di attività facili da svolgere. Scegli quella che preferisci, ascolta il CD Audio, reinventa testi e giochi con le basi di accompagnamento. E con il QR Code accedi alla playlist da utilizzare quando e dove vuoi. Migliora la qualità del tempo trascorso insieme e arricchisci la tua giornata di allegria e leggerezza. Età di lettura: da 1 anno.

 

MASSIMO BIRATTARI

Benvenuti a Grammaland // Feltrinelli, 2011

benvenuti a grammaland

Vi piacerebbe visitare un parco dei divertimenti dedicato alla grammatica? No? Pensate che sarebbe noioso? Non avete mai visto Grammaland, dove bisogna sparare agli accenti sbagliati, agganciare con gli apostrofi i carrelli dell’ottovolante, lanciare le doppie giuste (altrimenti le consonanti di troppo tornano indietro come boomerang), evitare lo squalo nella piscina della Q, farsi largo nella giungla della I e nel labirinto dei plurali, schivare particelle impazzite, sfuggire alle trappole di Congiuntivik. Nel parco creato dal professor Furio Mangiafuoco, chi sbaglia viene catapultato in aria, precipita in una botola, rischia di sprofondare nelle sabbie mobili…
Benvenuti a Grammaland è una grande avventura fra i trabocchetti dell’italiano. È stato scritto nella convinzione che la grammatica non è poi così difficile se la impariamo per mezzo di battute, trovate, colpi di scena. Anzi, può essere perfino divertente.

 

Terrore a Grammaland // Feltrinelli, 2018

terrore a grammaland

Grammaland, il parco dei divertimenti nel quale si spiegano le regole della grammatica in modo originale e spassoso, offre sempre nuove attrazioni: il campo da rugby in cui l’animatore Tacalahaka propone subdoli quiz sulla H, il Padiglione delle Pronunce Sbagliate dove i ragazzi che inciampano sugli accenti precipitano in uno scivolo a chiocciola… Il professor Furio Mangiafuoco, l’inventore di Grammaland, già sogna di accogliere nel suo parco migliaia di classi in gita scolastica, quando all’improvviso si ritrova sotto attacco. Mentre una mano misteriosa traccia scritte sgrammaticate su un muro, grossi mostri di lamiera abbattono le attrazioni di Grammaland a forza di bestialità che traboccano dalle chat sui cellulari, orrori di pronuncia, strafalcioni assortiti e costruzioni oscure che infestano i temi a scuola. Da solo, Mangiafuoco non potrà resistere al bombardamento. Ma saranno proprio i ragazzi ospiti di Grammaland a sfidare il terrore prodotto dall’errore: a loro spetterà l’ultima difesa della bellezza e dell’efficacia dell’italiano corretto. Terrore a Grammaland è una nuova avventura romanzesca tra le insidie e le sorprese della grammatica. È una grande caccia all’errore, ma anche la scoperta di una lingua semplice, viva ed espressiva che i ragazzi potranno perfino insegnare agli adulti.

Strani mostri stanno distruggendo Grammaland con mitragliate di orrori grammaticali.
L’Errore scorrazzerà incontrastato?
O il professor Mangiafuoco e i suoi ragazzi riusciranno a fermarlo?

 

GIANLUCA CAPORASO

Appunti di geofantastica. // Lavieri edizioni, 2015

Illustratore Sergio Olivotti

appunti di goefantastica

In questo quaderno sono raccolti gli appunti lasciati da un viaggiatore straordinario. Un viaggiatore capace di carpire le storie più intime e segrete delle città che attraversava e di ricostruire, con esse, una geografia fantastica quanto illuminante. Sono racconti appuntati nei suoi diari, nei suoi quaderni e perfino a margine di qualche libro che portava con sé. Arricchiti da disegni, piccoli collage o con foglie e fiori rubati agli alberi più esotici incontrati per strada. Ischia, Casalbordino, Terralba, Corleone, Corsano, Cosenza… Storie di città vere (in quanto immaginate) ma, come avverte un frammento stesso degli appunti, in esse non tutto sembrerà vero e non tutto sembrerà falso. Il gioco narrativo è semplice: come mai queste città hanno proprio quei nomi? Ecco l’invito dell’autore che dei propri libri non fa un’isola inaccessibile ma dei laboratori aperti a tutti. Età di lettura: da 6 anni.

 

MANLIO CASTAGNA

Petrademone. Il Libro delle porte. Vol. 1 // Mondadori, 2018

petrademone

Frida ha appena perso genitori in un incidente del quale si sente responsabile e viene mandata a Petrademone, la tenuta degli zii, scenario di misteriosi avvenimenti: gli amati border collie di famiglia sono spariti e tutte le notti una strana nebbia avvolge i prati circostanti la casa, portando l’eco di voci inquietanti. Insieme a tre amici, la ragazza scoprirà l’esistenza di un mondo parallelo e malvagio e di essere la “prescelta” per una missione dalla quale dipenderà il destino dell’umanità intera. Età di lettura: da 10 anni.

 

 

Petrademone. La terra del non ritorno. Vol. 2 // Mondadori, 2019

 

MARCO DALLARI

Cos’è l’intenzionalità? Guardando le opere di Osvaldo Licini // Artebambini, 2018

cos'è l'intenzionalità

Illustratrice Jole Savino

Osvaldo (un bambino che ha lo stesso nome di Licini, pittore italiano del Novecento) parla con la Luna, che si chiama Amalassunta. Lei lo aiuta a capire come i nostri pensieri e la nostra stessa identità emergano confrontandoci e specchiandoci in ciò che è fuori di noi: gli altri, le cose e, perché no, la stessa Luna.

 

 

 

ZITA DAZZI

La valigia di Adou// Il Castoro, 2017

la-valigia-di-adou-copertina-205x300

Candidato al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2019. Categoria 6+
Ispirato a una storia vera, il racconto di un incontro imprevedibile e indimenticabile tra due mondi solo apparentemente distanti. Il libro è sostenuto da Amnesty International Italia.

Adou e Oreste hanno molte cose in comune: hanno tutti e due dieci anni, amano il calcio, non capiscono il mondo dei grandi. E poi, tutti e due aspettano qualcosa: Adou non vede l’ora di arrivare in Italia, Oreste aspetta la nascita della sorellina. Ma il sogno dell’Italia per Adou comincia nel modo più drammatico: dentro una valigia – una valigia che sarà proprio Oreste ad aprire. A voci alternate, Adou e Oreste ci raccontano la storia che li ha portati a conoscersi e a diventare amici, in barba a qualunque ostacolo. I legami più forti, a volte, nascono nei modi più inaspettati. Età di lettura. da 10 anni.

 

La banda dei gelsomini // Il Castoro, 2017

banda-gelsomini-cover-205x300

Orso e Pizza, Becco e Bikini, sono i nomi di battaglia di questa banda di ragazzini che nel cortile di un caseggiato dà vita a un’avventura divertentissima e imprevedibile. Il nemico è il signor Pipitone, un omone grasso e arrogante che si impadronisce del magazzino che dà sul cortile e che da quel momento non vuole più vedere bambini giocare lì intorno. Ma il magazzino nasconde un mistero e la banda di ragazzini decide di risolverlo: a colpi di pannolini colmi di cacca e di dialoghi surreali con Pipitone, riusciranno a sventare un traffico di importazione clandestina di animali esotici… con un finale davvero imprevisto. Età di lettura: dagli 8 anni

 

Bella e gustavo // Il Castoro, 2014

bella e gustavo

Nino e Petra stanno vivendo al massimo la lunga estate che precede l’inizio delle superiori: gli amici, gli incontri al parco e in piscina, i programmi per le vacanze. Il resto del mondo sembra uno sfondo lontano. Finché la loro storia non si intreccia nel modo più imprevisto con la vita di qualcun altro: quella di un uomo, Gustavo, che vive fra le panchine e le baracche della grande città. Gustavo è incomprensibile, scontroso e taciturno, ma ha con sé un cucciolo adorabile, la piccola Bella, che Petra vorrebbe tanto per sé. Quando l’uomo all’improvviso scompare, Nino e Petra non si volteranno dall’altra parte. Una storia appassionante e attuale sul valore dell’amicizia, dell’accoglienza e della solidarietà. Età di lettura dagli 11 anni.

 

MICHELE D’IGNAZIO

Storia di una matita. A casa. // Rizzoli, 2018

storia di una matita

È da tempo, ormai, che Lapo ha lasciato il suo paesino di campagna per trasferirsi in una grande città e inseguire il suo sogno: diventare un illustratore. Le dolci colline, i campi di grano e il mare quieto di casa sua sono un ricordo sempre più lontano, fino a quando… Driiiin! Lapo riceve una telefonata: suo padre, conosciuto da tutti come Cespuglio di More per via della chioma sempre aggrovigliata, ha bisogno di lui. Per Lapo è giunto il momento di mettere i sogni da parte e tornare a casa. Ma ad aspettarlo c’è un’incredibile avventura, fatta di amicizie vecchie e nuove, di tramonti, di alberi speciali… e di matite colorate! Età di lettura: da 7 anni.

 

PATRIZIA FULCINITI

C’era una volta.. una volta non c’ero!

copertina c'era una volta

Che i bambini siano molto curiosi non è una novità, che facciano un sacco di domande è cosa risaputa, ma quando pongono gli stessi interrogativi dei filosofi i genitori possono rimanere senza parole o utilizzare la poesia per rispondere a domande che vorrebbero arrivare al nocciolo della questione.

 

GISELLA LA TERZA

La signora dei gomitoli e altre fiabe su e giù per l’Italia // Rizzoli, 2017

signora dei gomitoli.jpg

“La Signora è sempre in viaggio. Trova storie per le strade, dentro i pozzi, sotto i baffi dei gatti. Quando arriva in una nuova città, si siede in mezzo alla piazza, solleva la valigia, tira fuori i gomitoli, li srotola. Intreccia i fili e inizia a raccontare. Attorno a lei si radunano molte persone, soprattutto bambini, non perché le sue storie siano solo per loro, ma perché i bimbi, si sa, sono più attenti.” Le fiabe della Signora dei Gomitoli percorrono l’Italia intera, da Torino a Otranto, da Bergamo a Napoli. Per scoprire che in cima alla torre più alta di Bologna viveva un tempo una principessa di nome Garisenda; che a Milano c’è una casa con l’orecchio e che se le si sussurra un desiderio, sicuro che si avvererà; che i primi abitanti di Lampedusa si chiamavano Sinibaldo e Rosina e amavano le tartarughe che venivano dal mare. Età di lettura: da 10 anni.

 

ELISA MAZZOLI

IL VIAGGIO DI PIEDINO // Bacchilega editore, 2018

il viaggio di piedino

Vincitore del Premio nazionale Nati per Leggere 2018. Sezione Nascere con i libri, 6-18 mesi

Piedino ha appena iniziato a camminare e, forte di questa sua incredibile conquista, intraprende un viaggio. Visita il giardino di casa, la spiaggia, il mare. Poi, spaventato da un insolente granchio, torna a casa dove c’è il suo papà piedone. Un libro pensato per i più piccini, ma che piacerà anche alle mamme e, soprattutto, ai papà. Età di lettura: da 0 a 3 anni.

L’HAI FATTO APPOSTA POP! // Buk Buk Editore, 2018

Illustrato da Francesca Assirelli

l'hai fatto apposta pop

Mirco prepara con le sue mani un regalo speciale e unico per Mariù, che finalmente l’ha invitato al suo compleanno. Ma a alla festa succede una cosa… Perché l’ippopotamo Pop fischietta e guarda da un’altra parte come se lui non c’entrasse  niente?

Età di elttura: dai 5 anni

 

 

 

 

NOI // Bacchilega Junior, 2013

Illustratrice Sonia Maria Luce Possentini

noi_copertina.indd

Nel cortile della scuola i bambini giocano, parlano, fanno merenda. In disparte, sempre da solo a scavare buche, c’è quello strano bambino con un occhio enorme, che nessuno avvicina mai. Tutti lo chiamano Occhione. Un pomeriggio in cui i genitori devono andare alla riunione con gli insegnanti, Filippo rimane a giocare nel cortile e si accorge di essere da solo con Occhione. Pieno di paura e di diffidenza, si avvicina…

La storia è raccontata dal punto di vista di Filippo, bambino della scuola primaria ben inserito in un gruppo sociale che all’inizio del testo si identifica in un “noi” molto coeso. Quel “noi” significa amicizia, coesione, divertimento, ma forse anche conformismo, omologazione, superficialità: noi siamo diversi da lui che sta sempre solo e che non sa niente, noi siamo meglio, noi siamo bravi, siamo furbi, noi ci divertiamo. Le circostanze, un giorno, spingono Filippo a entrare in contatto diretto con Occhione, e a oltrepassare quella barriera che solo l’immediata spontaneità di chi è bambino riesce a rompere.

LUPO LUCA HA IL NASO ROSSO // Bacchilega Junior, 2016

2016_08_lupo_luca_naso_rosso_copertina_rgb-300x300

Ritornano le avventure del nostro simpaticissimo Luca, un Lupo pasticcione e goloso che in Lupo Luca aveva i denti, a causa della sua carenza igienica, aveva perso tutti i denti. Convinto dalla dentista Nunzia a prendersi cura di se stesso, decide di diventare un dottore e per far divertire i piccoli malati dell’ospedale indossa un naso rosso. Cosa succederà al nostro Lupo Luca?

Età di lettura: dai 3 anni

 

 

ASSUNTA MORRONE

Riesci a vedere laggiù // Artebambini, 2019

 

SERGIO OLIVOTTI

Mi sento tanto solo // Sinnos editrice, 2018

7_mi-sento-tanto-solo_sito

Prima di entrare, bisogna essere pronti a incontrare un sacco di gente strana. Molto strana.
Sfogliare con attenzione: non si sa mai che cosa può succedere girando una pagina!
Che poi è bello stare tutti insieme in compagnia! Non ci si può sentire soli!

 

 

 

Lo zoablatore. L’Invenzione che cambiò la storia. // Lavieri edizioni, 2016

lo zoablatore

“Chiamasi zoablatore ogni apparecchio atto a tradurre bidirezionalmente da una lingua umana ad una animale e viceversa”. Mai più incomprensioni coi vostri animali grazie allo zoablatore! Finalmente saprete cosa pensa il vostro cane quando non vi riporta il bastone. E potrete chiedere al gatto cosa ha di tanto interessante l’oblò della lavatrice. Ma anche galline, orsi, pecore e scarafaggi non avranno più segreti per voi. Per la prima volta un libro completo ed esaustivo sulla portentosa macchina per conversare?con gli animali che ha cambiato il mondo: lo zoablatore. Età di lettura: da 5 anni.

 

CRISTINA PETIT

L’Arte dell’amicizia // Artebambini, 2018

l'arte dell'amicizia

 

Un’amicizia intensa fra Penelope e Rolando. Una passione per l’arte. Un pomeriggio al museo d’arte contemporanea per scoprire che si può essere ancora più amici senza amare gli stessi quadri, perché quello che si prova di fronte ad un quadro è molto… ma molto personale! Età di lettura: da 5 anni.

 

 

 

Carpe diem // Artebambini, 2018

carpe diem

Dove vanno tutti gli animali? Pagina dopo pagina, fatevi guidare alla scoperta di questo mistero ma… senza fidarvi troppo. Età di lettura: da 3 anni.

 

 

 

 

 

GUIA RISARI

IL VIAGGIO DI LEA // EL Einaudi Ragazzi, 2016
Illustratore Iacopo Bruno
9788866563303_0_0_300_75Un libro che affronta temi come la sofferenza e la morte, ma anche l’amicizia, il confronto, la diversità. La protagonista è Lea, un’orfana di dodici anni che vive col nonno e con Porfirio, un gatto parlante un po’ cinico. Una notte Lea parte con lui per scoprire il senso della vita. Perché si vive? Perché si muore? Che senso ha il dolore? Perché crescere e amare fanno soffrire? I due amici incontrano personaggi e situazioni di ogni tipo. Dormono in campagna, sotto gli alberi, studiano il cielo e indovinano i versi degli uccelli. II loro viaggio è una scoperta dell’universo umano e della natura. Infine, conoscono la Morte che spiega le regole del gioco: la varietà, l’unicità della vita e le ragioni della fine. Età di lettura: da 11 anni.

 

IL TACCUINO DI SIMONE WEIL // Rueballu, 2014

il taccuino di simon weil

Un romanzo filosofico che ripercorre – sotto forma di taccuino – il cammino di una pensatrice fuori dal comune, vissuta tra due guerre mondiali e testimone delle ingiustizie del suo tempo. “Why? What?”. Non era facile rispondere, ma ci provavo. Con serietà. Non racconto mai storielle ai bambini, non li tratto mai da piccoli. Non hanno bisogno di bugie. Quelle le scopriranno più avanti nella vita. Si meritano invece tutta la verità e la profondità di cui siamo capaci…”. Età di lettura: da 8 anni.

 

 

BENIAMINO SIDOTI

Stati d’animo. // Rrose Sélavy , 2018

Lettering Paolo Rinaldi

stati d'animo

Si possono comunicare le emozioni e i sentimenti? E in che modo? Esplorandoli, analizzandoli, entrandovi dentro. E possiamo farlo più facilmente quando le nostre emozioni e i nostri sentimenti si trasformano in luoghi, in territori, in geografie interiori da attraversare con il gusto della scoperta e dell’avventura. Eccoci allora trasformati in viaggiatori curiosi, che si spostano da un luogo all’altro, da uno Stato d’animo all’altro (27 Stati d’animo). Durante il viaggio ascolteremo le storie di altri viaggiatori, molti simili a noi, e quando arriveremo alla meta racconteremo volentieri anche il nostro stato d’animo. Introduzione di Marco Dallari.

 

NADIA TERRANOVA

Bruno. Il bambino che imparò a volare // Orecchio Acerbo, 2015

Illutratrice Ofra Amit

bruno

Nessuno, là in Galizia, avrebbe mai pensato che quel bambino ebreo – incerto e impacciato per la grossa testa, schivo e introverso per carattere – sarebbe diventato uno dei più grandi scrittori europei. E neppure lontanamente avrebbe potuto immaginare la sua fine così tragica e assurda. Parole e disegni, delicati e struggenti come le sue botteghe color cannella, per ricordare Bruno Schulz.

Età di lettura: da 10 anni.

 

 

Le nuvole per terra // Einaudi Ragazzi, 2015

le nuvole per terra

Che succede se gli adulti non sono più un modello? Se non ti spiegano cos’è l’amore perché non lo sanno neanche loro? Come avviene la formazione sentimentale di un adolescente? Rebecca detta Rebbi ha tredici anni e adora una popstar di nome Rilke. Giulio detto Giù crede di sapere tutto del matrimonio. Maura detta Aruàm è bella, bulla e ripetente. E poi c’è Loris, ovvero barbetta: un musicista quasi perfetto. Tutti sono divisi tra la voglia di crescere e quella di restare nell’età di mezzo, tra il desiderio di credere alle nuvole e lo sgomento nel trovarsele davanti cadute e stropicciate come fango. Età di lettura: da 12 anni.

 

Storia d’agosto, di Agata e d’inchiostro // Edizioni Sonda, 2012

storia di agosto

Agosto è il classico mese delle vacanze e del mare: non per Agata, sveglia dodicenne costretta dalla malattia della nonna a restare in città con la sorella Leila. Quando quest’ultima la lascia sola in casa per raggiungere il fidanzato in montagna, Agata si ritrova come unici compagni gli adorati libri, i ricordi della storia della sua famiglia e… la pizza margherita con funghi e wurstel! A consegnargliela ogni volta è Gabo, imprevedibile diciottenne che in agosto gestisce per conto dei genitori MuccaPizza. Insieme, uniranno le proprie forze (e le proprie solitudini) per portare a termine il piano top secret di Gabo: liberare i cani e i cavalli vittime delle scommesse e delle corse clandestine gestite dalla mafia. Non è però l’unico segreto di Gabo, che colpisce Agata dritto al cuore… Età di lettura: da 11 anni.

 

BRUNO TOGNOLINI

Filastrocche della melevisione:

Rime del fare e non fare, Gallucci 2014

rime del fare e non fare

Le filastrocche sono giocattoli del mondo. Son le sue forme riprodotte in piccolo, a misura delle mani dei bambini, ma ben fatte, perché i bambini prendendole in mano ne siano contenti. Questa raccolta parla delle cose da fare col corpo: cominciare il giorno, pulire le scarpe, correre; e delle cose da sentire in cuore: curiosità, paura, prepotenza. Macchinine e bamboline di parole per maneggiare atti e sentimenti.

 

 

Rime di fiaba e realtà, Gallucci 2014

rime di fiaba e realtà

Le filastrocche son fisarmoniche e tamburi. Suonano musiche utili per ballare, più che per stare ad ascoltare, come quelle di violini e pianoforti. Sono strumenti, ma di Utile Bellezza: sono belle se sono utili, ma sono inutili se non sono belle.

Questa raccolta parla della Realtà delle cose tangibili: faccia, freddo, sapori, castagne, farfalle; e parla della Fiaba delle altre invisibili: lupi, orchi, pirati, formule per fare e disfare.

Tamburi per danzare il mondo, e prepararsi a correrlo, coi due piedi di Fiaba e Realtà.

 

MARISA VESTITA

Le più belle favole di Esopo // White star, 2016

le pi belle favole di esopo

Sono brevi e semplici, ma indimenticabili! Le storie più amate dei tre maggiori favolisti di tutti i tempi, Esopo, Fedro e La Fontaine, sono raccolte in questo volume per coinvolgere e divertire grandi e piccoli lettori con le umanissime vicissitudini degli animali protagonisti, nei quali è così semplice immedesimarsi! E voi vi sentite più cicala o formica? Età di lettura: da 5 anni.

 

 

 

I musicanti di Brema dei fratelli Grimm // White star, 2016

i musicantidi brema

 

Non bisogna mai sottovalutare l’astuzia e le risorse dei nostri amici animali che, forse troppo anziani per continuare ad affiancare i loro padroni, non rinunciano però mai ai loro sogni! Decisi a diventare la nuova banda musicale della città di Brema, un asino, un cane, un gatto e un gallo incontreranno sul loro cammino imprevisti e pericoli, che affronteranno uniti, trasformando così questa celebre fiaba dei fratelli Grimm in un inno all’amicizia. Età di lettura: da 4 anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...