Libri 2020

 

SILVIA BONANNI

Panduscino e altri animali da salvare

Nel corso dell’incontro si alterneranno indovinelli, letture e proiezioni. L’eccentrico Panduscino, inoltre, presenterà i suoi amici animali in pericolo; non mancheranno momenti di animazione musicale e movimento.

L’incontro sarà basato sui libri:

Calzarughe, Bodyfanti e altri animali da salvare (Terre di Mezzo, 2016)

calzarughe e bodyfanti

Conosci la testuggine angonoka?
Mai sentito parlare del coccodrillo cubano?
E dell’orango di Sumatra? Be’, in futuro potresti non averne più l’occasione. Questi animali rischiano di sparire dalla faccia della Terra, e molto spesso per colpa dell’uomo!

In questo libro scoprirai: quali sono alcune delle specie più in pericolo; come puoi contribuire alla salvezza degli animali e del nostro pianeta con piccoli gesti quotidiani; come realizzare dei simpatici pupazzi a partire da un vecchio maglione peloso o da una calzamaglia che non usi più e trascorrere dei pomeriggi divertenti con mamma e papà, o con i tuoi amici!

 

Mio fratello è un animale (Il Castoro, 2015)

mio fratello è un animale

I fratellini sanno essere davvero dispettosi! Così tanto che a volte assomigliano a… dei veri animali! La bambina protagonista di questa storia lo sa bene, e quando la maestra le chiede di scrivere un tema su qualcuno della sua famiglia, sceglie proprio il suo fratellino.
Il risultato si rivela inaspettato sotto le nove alette presenti nel libro ed è un esilarante, imprevedibile, divertente zoo, dove ci sono un maiale, un pavone, una pecora, un castoro… e persino una lumaca. Ma per fortuna… tutti amano gli animali!

 

 

CARLA COLUSSI

 A caccia dell’orso di Michael Rosen, Helen Oxenbury (Mondadori, 2013)

a caccia dell'orso

Una famiglia parte alla ricerca dell’orso ma, dopo aver attraversato un campo di erba frusciante (svish svush!), un fiume freddo e fondo (splash splosh!), una pozza di fango limaccioso (squelch squalch!), un bosco buio e fitto (scric scroc!) e una tempesta di neve che fischia (fìuuuu huuuuuu!), alla fine… sarà l’orso a trovare loro. Considerato un classico, “A caccia dell’Orso” è un piccolo capolavoro della letteratura per l’infanzia, dove immagini, testo e lettura ad alta voce danno vita a una grande avventura, per imparare ad affrontare insieme ogni paura.

 

 Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak (Adelphi, 2018)

nel paese dei mostri selvaggi

Sendak ha ricevuto numerosi premi: la Caldecott Medal per Nel paese dei mostri selvaggi (1964), lo Hans Christian Andersen Award per l’illustrazione (1970), il Laura Ingalls Wilder Award, conferitogli dalla American Library Association per l’insieme dell’opera (1983), e la National Medal of Arts (1996). Nel 2003 ha ottenuto il primo Astrid Lindgren Memorial Award, un premio internazionale di letteratura per ragazzi istituito dal governo svedese.

 

GIOVANNI DE FEO

La stanza senza fine. Le avventure fotografiche di Nicodemo (Mondadori, 2019)

la stanza senza fine

Il mondo in cui approderà sarà un mondo di fotografie governate da regole sottili, dove oblio ed eternità si affrontano in una lotta senza tempo e dove solo lui può ristabilire la pace.

 

«C’era una piegatura nello spazio, come una fessura. Pian piano Nico ci infilò dentro i polpastrelli. La sentiva. Era fredda, elettrica, pizzicava. E se fletteva un po’ le dita, forse poteva… La cantina tremò tutta e Nico spaginò.»

È arrivato il giorno della partenza. Nicodemo saluta la casa di una vita, l’amato quartiere e gli amici di sempre. Non appena la macchina si mette in moto, ecco che però intravede oltre il cancello qualcuno che stringe tra le mani il fazzoletto bianco da cui non si separa mai, Flagello. Svelto, Nico si lancia alla rincorsa di quella figura così stranamente simile a lui, avvolta in una nuvola di insetti dalle ali iridescenti. Dopo pochi, palpitanti istanti, si ritrova in una stanzetta murata dietro a una parete della sua casa di cui non conosceva l’esistenza. È una camera oscura, ed è ricoperta in ogni suo centimetro da fotografie. Al centro, una cornice con una voragine al posto dello specchio, da cui si alza un suono come di uno schiocco; un invito. Nico si slancia all’interno di quel cunicolo buio.

 

MICHELE D’IGNAZIO

Il secondo lavoro di Babbo Natale (Rizzoli, 2019)

il secondo lavoro di babbo natale

Babbo Natale, si sa, è uno stagionale, e gli è sempre andata bene così, finché per colpa della crisi non è costretto a cercarsi un secondo lavoro.

Fosse facile! Il cameriere? No, Babbo Natale è troppo grosso e goffo. L’animatore? Troppo vecchio. L’operatore di call center? Non fa per lui. Ma proprio quando sta per perdere ogni speranza, Babbo Natale trova un mestiere perfetto. E scopre che non è mai tardi per realizzare i desideri. I propri, ma soprattutto quelli degli altri.

 

 

ANTONIO FERRARA

Casa Lampedusa (Einaudi ragazzi, 2017)

casa lampedusa

Lampedusa: un’isola italiana molto vicina all’Africa. Cosi vicina che sulle sue spiagge naufragano, quasi ogni giorno, moltitudini di migranti in fuga dai loro Paesi. Alcuni arrivano vivi, altri no. È difficile abitare a Lampedusa in queste condizioni, c’è da aver paura. Ma per gli abitanti dell’isola c’è anche la grande opportunità di trasformarsi semplicemente in eroi.

 

 

 

Sulla soglia del bosco (Einaudi ragazzi, 2019)

Sulla soglia del bosco

Da una storia vera, un libro avvincente e poetico in cui avventurarsi nel bosco alla ricerca di se stessi, perdersi e fare incontri pericolosi porta a scoprire creature e persone fragili e fortissime. Un libro per varcare il confine tra le certezze e il rischio, per mettersi in gioco. Perché se non si gioca non si rischia di perdere, certo, ma di sicuro non si può vincere.

Fermo è un ragazzino viziato, figlio di un ricco industriale del cemento che non vuole che suo figlio si avventuri nel bosco vicino casa. Una domenica mattina, ancora in pigiama e ciabatte, Fermo nel bosco invece si inoltra, costeggia un ruscello che scorre tra gli alberi e arriva a una catapecchia dal cancello arrugginito. Si siede su una grossa pietra finché il cancello scrostato si apre e dalla casa esce un uomo inquietante, che tiene un coltello con un piede. Fermo si spaventa e scappa via. In un’altra occasione Fermo torna nel bosco, stavolta vestito e con le scarpe, e pure con un coltello da cucina infilato nella cintura. Nascosto dietro il tronco di una quercia, Fermo scorge il secondo abitante della catapecchia, un altro strano individuo. Altro spavento, altra fuga. La curiosità è troppo forte: Fermo ritorna nel bosco e incontra i due misteriosi personaggi, insieme. Stanno facendo qualcosa di strano, piantano un, paletto come se sottoterra ci fosse un vampiro. E poi si accorgono di lui…

 

ISABELLA LABATE

Tre in tutto (Orecchio acerbo, 2018)

di Davide Calì

Illustratrice Isabella Labate

tre in tutto

Una storia fantastica. Una storia vera. La storia di circa settantamila bambini del sud Italia che, finiti il fascismo e la guerra, salirono sui “treni della felicità” per raggiungere, al nord, famiglie di contadini, operai, impiegati che li salvarono da un destino di fame, povertà, malattia. È un bambino a raccontare: la guerra attraverso i boati delle bombe e il fischio delle sirene; la fame; il primo, lunghissimo, viaggio in treno; i canti partigiani e l’incanto del mare e della neve visti per la prima volta. La disperazione per la separazione dal fratello. “E poi, tante signore gentili”. Lo stupore per i due pasti al giorno, per i vestiti nuovi. Il calore di queste “altre mamme” e le lacrime per la separazione al ritorno a casa, al sud. La gratitudine e l’amore fino alla fine. Fino ad oggi.

 

CARLO MARCONI

Di qua e di là dal mare. Filastrocche migranti.

Di qua e di là dal mare. Filastrocche migranti.

(Edizioni Gruppo Abele, 2018)

 Dalla A di Addio alla Z di Zattera, 21 filastrocche in rima accompagnate da toccanti illustrazioni raccontano ai lettori di tutte le età le migrazioni di oggi. Ci sono le persone, quelle costrette a fuggire dalla miseria e dalla guerra, ma anche quelle «di là dal mare»: chi attende di ricongiungersi ai propri cari, chi accoglie, chi respinge… Ci sono gli oggetti e i luoghi della fuga, barconi, zattere, mari, deserti e lunghe strade da percorrere. Ci sono i sentimenti, la paura per la fuga e per la vita, la speranza di una casa nuova e di un mondo accogliente in cui ci sia posto per tutti.
«I miei alunni avevano visto immagini terribili in tivù. Alcuni barconi avevano preso fuoco, erano affondati in mare, nel nostro Mar Mediterraneo. Le finestre della nostra aula si sono spalancate e una pioggia di domande ha inondato i nostri banchi di scuola. Chi sono quegli uomini e quelle donne? Da dove sono partiti? Perché sono partiti? Perché volevano venire proprio in Italia? Come hanno fatto, i barconi, ad affondare? Quanti sopravvissuti ci sono? E i bambini? Perché anche i bambini? L’idea delle filastrocche migranti ha cominciato a prendere vita quel giorno.»

  

SARA MARCONI

Le tre case (Giunti, 2018)

Le tre case

Lucilla ha nove anni, vive una vita selvatica e felice nella grande casa in campagna che la sua famiglia condivide con quella del suo miglior amico, Leone. Ma un brutto giorno viene convocata una “riunione straordinaria”: le cose stanno per cambiare…

Una storia piena di cose strane, misteriose, tristi, ma anche allegre e pericolose. Una storia di case e di criminali, di isole e di misteri. Perché a volte crescere è davvero strambo e divertente!

 

La Regina delle Nevi (Lapis edizioni, 2019)

La Regina delle Nevi

Il lungo viaggio della piccola Gerda, partita per salvare il suo amico Kai. Incontrerà bellezza, intelligenza, forza e potere; aiutata da donne eccezionali e da animali fedeli e premurosi, arriverà fino alla casa della Regina, dove dovrà affrontare il suo gelido desiderio di perfezione e sconfiggerlo con l’amore, sciogliendo il ghiaccio nel cuore di Kai.

 

 

 

Galvano, cavaliere cortese (Lapis edizioni, 2016)

Galvano, cavaliere cortese

 

Galvano è elegante, cortese e parla con grande cura. Continuamente in cerca di gloria, viaggia per il mondo con in testa il Manuale del Perfetto Cavaliere, cacciandosi in un mucchio di guai.

 

 

 

 

 

ASSUNTA MORRONE

Riesci a vedere laggiù? (Artebambini, 2019)

Eustachio Naumann. Alla scoperta della prateria del sole (Falco, 2020)

 

DANIELE NICASTRO

Khalifa, un immigrato da medaglia (Einaudi Ragazzi, 2018)

Khalifa, un immigrato da medaglia

Sobuj vive come può, a Roma, sulle banchine del Tevere, da invisibile fra gli invisibili. Finché vede il corpo di una donna galleggiare nel fiume. C’è chi urla, chi chiama i soccorsi, chi si gira dall’altra parte. Lui è l’unico con il coraggio di gettarsi in acqua. Ancora non sa che quel tuffo gli cambierà la vita.

 

 

 

 

Il furto del secolo (Einaudi Ragazzi, in uscita a febbraio 2020)

Il furto del secolo

Parigi, 21 agosto 1911. Il ladro penetra nel Louvre senza dare nell’occhio. Con un rapido movimento, stacca il quadro dalla parete lasciando un alone di polvere attorno. Deve far presto. La signora del ritratto gli rivolge un impercettibile sorriso mentre viene avvolta nella giacca. Pochi minuti dopo il ladro è fuori, si allontana con la camicia sudata e l’espressione trionfante: ha rubato La Gioconda! La polizia interroga gli impiegati, gli operai e i custodi del museo, pensa a un maniaco, a un collezionista folle o a un semplice scherzo; poi arresta per alcuni giorni il poeta Apollinaire e sospetta persino del suo amico Picasso. Tutto tempo sprecato! Solo un giovane immigrato italiano di nome Alfio e la figlia del direttore del Louvre, Amélie, unendo le forze, riusciranno a stanare l’inafferrabile ladro.

 

Lampo, il cane ferroviere (Il battello a vapore, 2019)

Lampo, il cane ferroviere

Credevo di averti salvato, ma sei tu a prenderti cura di me, vero Lampo?

Severino è ancora un ragazzo, ma conosce bene ingiustizia e povertà. E quando una sera suo papà non torna a casa dai campi, sa che dovrà cavarsela da solo. Per fortuna incontra Lampo, un cane magro e sporco come lui, ma dallo sguardo più dolce di molti umani. Severino e Lampo diventano amici inseparabili e insieme compiono un incredibile viaggio verso la felicità…

 

 

 

EVA RASANO

In bocca al lupo (Bacchilega junior, 2017)

In bocca al lupo

Lupo, il protagonista di libri come “Lupo in versi” e “Con le orecchie di Lupo”, ha veramente fame e si guarda attorno: quanti cibi colorati può mangiare! L’albicocca arancione, per esempio, oppure un rosso ravanello; una viola melanzana e della verde e freschissima insalata. Con ironia e gioia, vi invitiamo a riconoscere i cibi, i loro colori, i loro nomi, il loro sapore, insieme a Lupo. Questo nuovo libricino sulle avventure di Lupo è pensato per l’ultimo anno di Nido e per le Scuole dell’Infanzia, per aiutare in maniera divertente a sperimentare i tanti cibi di cui può essere ricca la nostra tavola. Da questo libro si possono trarre laboratori didattici abbinando il cibo a un colore, o alle lettere dell’alfabeto, o a tutto ciò che la nostra fantasia ci suggerisce.

 

Lupo di terra (Bacchilega Junior , 2019)

lupo di terra

Il quinto libro che vede protagonista Lupo parla di Terra: natura, giardini, alberi, fiori, stagioni, albe e tramonti. Un viaggio nella natura insieme al nostro amatissimo Lupo, per bambini dai 3 anni. La serie di Eva Rasano per Bacchilega Junior porta a segno un quinto libro, questa volta tutto dedicato al nostro Pianeta. Senza alcuna esigenza didattica o didascalica, insieme ai nostri bambini si potranno ammirare le meraviglie della natura.

 

 

SERGIO ROSSI

Il Big Bang e la nascita dell’universo (Edizioni EL, 2017)

Il Big Bang e la nascita dell'universo

La scoperta del Big Bang, I misteri dell’universo e le storie degli scienziati che li hanno svelati, raccontati nelle lettere di un’astronoma a sua figlia.

 

Pitagora e il teorema più famoso del mondo (Edizioni EL, 2019)

Pitagora e il teorema più famoso del mondo

Pitagora fu uno dei più grandi filosofi dell’antichità, scienziato, maestro e, addirittura, atleta alle Olimpiadi. Grazie alla sua fervida curiosità e al suo spirito d’osservazione formulò il teorema più famoso del mondo.

 

 

 

 

 

BENIAMINO SIDOTI

Puzzole, volpi ed elefanti

Tre piccoli libri per altrettante piccole storie: L’elefante che non cadeva mai, La volpe dal colore che non c’è e Un pezzo di pizza per la puzzola (tutti editi da Emme Edizioni nella collana Prime letture). Un pretesto e un modo per giocare con le storie e inventarne altre insieme.

L’incontro sarà basato sui libri:

L’elefante che non cadeva mai (Emme edizioni, 2017)

L’elefante che non cadeva mai

C’è stato un tempo in cui gli animali non avevano ancora imparato a stare in equilibrio. A quel tempo, gli animali cadevano in continuazione. Tutti gli animali, tranne l’elefante. Quanto era bravo l’elefante! E quanto sapeva di essere bravo! Ma un giorno qualcosa di grosso, molto grosso, decisamente molto grosso, cadde sulla Terra. E allora l’elefante dovette darsi da fare…

 

 

 

La volpe del colore che non c’è (Emme edizioni, 2019)

La volpe del colore che non c’è

La volpe del colore che non c’è è timida e non è facile vederla: c’è chi pensa che si faccia attirare dalla musica, chi dal buon cibo, chi dalle luci e chi dai giochi. Insomma, da quello che ci vuole per una bella festa!

 

 

 

 

Un pezzo di pizza per la puzzola (Emme edizioni, 2019)

un pezzo di pizza per la puzzola

In mezzo alla Piazza Mezza di Pozzola abita una puzzola: questa è la storia, molto ricca di zeta, di come la puzzola e la sua amica gazza evitando le pozze prendano una pizza, la spezzino e poi si azzittiscano

 

 

 

 

 

 

ANDREA VICO

Piante in viaggio (Editoriale Scienza, 2019)

Piante in viaggio

Questa è la storia di Giulia e di una cena davvero planetaria, ma è anche la straordinaria storia dell’agricoltura, che ha cambiato per sempre la vita di noi esseri umani, il paesaggio che ci circonda e le piante stesse.

“LE PIANTE HANNO RADICI, MA FANNO GRANDI VIAGGI”

Giulia deve organizzare la cena di classe ma è crucciata: molti hanno origini straniere, quale menù scegliere per far sentire tutti a casa? Per aiutarla a trovare la soluzione nonno Bruno le offre un “viaggio”: a zig-zag tra le bancarelle di un grande mercato di frutta e verdura, dove scoprire prodotti d’ogni dove. Quel sabato pomeriggio si trasforma in un viaggio nella diversità, la diversità delle piante e dei loro frutti che magari hanno “fortuna culinaria” lontano da dove sono le loro origini genetiche. “Piante in viaggio” racconta la storia dei movimenti delle piante e sulle loro migrazioni. Le piante hanno, sì, le radici ma hanno diversi modi per spostarsi. Lo hanno fatto lentamente, nel corso di centinaia di anni o in pochi giorni, con i commerci o il turismo. Un racconto scientifico e giornalistico, con l’Orto Botanico di Padova a fare da sottofondo.

 

Siamo tutti geni dell’ingegneria (Fabbri, 2019)

Siamo tutti geni dell'ingegneria.

 “SIAMO TUTTI GENIALI” oppure “TANTI PICCOLI LEONARDO”

E’ vero: Leonardo è stato un genio assoluto e unico. E’ ripetibile la sua genialità? Probabilmente no, ma è sicuramente imitabile: imparando il metodo scientifico e prendendo confidenza con fisica e chimica, matematica e ingegneria attraverso il gioco e seguendo la metodologia STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) a cui sono dedicato i 4 volumi “Siamo tutti geni…” della Fabbri:  Zoe e Ted e il saggio cane Rod vi proporranno sfide sempre nuove per innamorarsi della scienza.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...